Inaugurato sabato 28 marzo 2009 il nuovo parco giochi attrezzato anche per bambini diversamente abili nel centro sportivo Murazze di Porto Viro.
Un progetto che è stato fortemente voluto dalla città di Porto Viro, molto sensibile al tema del sociale e al futuro dei più piccoli.
“I bambini sono il nostro futuro - ha spiegato il sindaco Mancin durante la cerimonia inaugurale - ed è importante creare un parco che sia accessibile a tutti loro”. 
Tra le personalità presenti all’evento, sono intervenuti anche l’assessore regionale Isi Coppola, Luisa Ferro presidente dell’associazione Acras che gestisce il centro sportivo, e Giuseppe Dal Ben, direttore dell’Ulss 19. Presenti anche il sindaco di Rosolina, Mengoli, paese con cui Porto Viro collabora in campo associazionistico e il direttore di Albarella, Cantelli, grazie al quale il centro Murazze ha organizzato corsi di golf nell’isola.
Isi Coppola, ha sottolineato invece l’importanza del sociale: “il Veneto è una regione che si distingue per il volontariato, è la regione in cui abbiamo il più alto numero di associazioni che si occupano del sociale e Porto Viro è un valido esempio di volontà e determinazione che dà sempre nuove soddisfazioni.” Anche Dal Ben ha voluto sottolineare l’importanza del volontariato sociale spiegando durante il suo discorso l’importanza del creare strutture fruibili da tutti.
Il parco giochi è costato quasi 100.000 di euro ed è stato reso possibile grazie al contributo della Regione Veneto, a numerosi sponsor aziendali non solo portoviresi ma anche delle vicine Rosolina, Taglio di Po e Loreo e per merito del calendario SportoViro 2009, la cui realizzazione ha visto la collaborazione di ben 12 associazioni della città. 
Dopo la cerimonia inaugurale del sindaco e la benedizione di don Rino, i bambini presenti delle scuole elementari portoviresi hanno potuto godere della nuova struttura. 
Il parco giochi, oltre ad essere caratterizzato da giostrine in legno naturale, si distingue per un’altalena adatta a bambini diversamente abili, per i larghi viali che permettono un accesso più agevole ed infine, per la scelta di erba sintetica al posto della sabbia.
Il prossimo obiettivo del centro sportivo Murazze, ha annunciato il vicepresidente dell’Acras Orazio Pulvirenti, sarà la creazione di un baby-parking a costi accessibili allo scopo di venire incontro alle necessità dei genitori che lavorano.